Udinefree: il comune potenzia il wifi pubblico

Tag:, , ,

Categories: Assessore all'innovazione

wifi udine

Il Comune di Udine potenzia ulteriormente “Udinefree”, la rete Wi-Fi gratuita del centro storico cittadino. Dopo il massiccio ampliamento del numero di antenne realizzato nella scorsa primavera, l’amministrazione comunale ha installato 7 nuovi hot-spot che garantiranno una connessione internet non solo alle principali vie e piazze, ma anche a spazi interni. I nuovi dispositivi, che saranno attivati a partire da sabato 20 settembre, sono stati posizionati nel salone del Parlamento in castello, nella Casa della Contadinanza (sala convegni al primo piano), Casa Cavazzini (saletta delle Voltine al piano terra), palazzo D’Aronco (salone del Popolo, salone degli Specchi, sala Ajace e sala del Consiglio).

Con questo ampliamento gli hot-spot presenti all’interno del centro storico passano da 16 a 23. Dopo piazza XX Settembre e piazza Libertà, le prime due aree dotate di connessione Wi-Fi free, nella scorsa primavera il Comune aveva installato infatti dispositivi anche sul piazzale del castello (2 hot-spot), in via Cavour angolo piazzetta Lionello (1), in piazza Matteotti (2), in piazzetta Marconi di fronte alla biblioteca Joppi (1), all’interno della biblioteca stessa (2), in piazza XX Settembre (2), nella corte di palazzo Morpurgo in via Savorgnana (1), in piazza Libertà (2), in piazza Venerio (1) e ai Giardini del Torso (2). Ora la rete amplia ulteriormente il suo raggio d’azione anche alle sale pubbliche più utilizzate all’interno del centro storico. Un potenziamento che permetterà di estendere non solo la zona di copertura, ma anche la durata della navigazione, che passerà da 2 a 4 ore giornaliere. L’intervento, per il quale il Comune investirà circa 13 mila euro, è stato affidato alla ditta InAsset Spa, che ha proceduto all’installazione degli hot-spot ed alla fornitura del servizio di navigazione web tramite connessioni Wi-Fi.

“Con questa iniziativa – spiega l’assessore all’Innovazione, Gabriele Giacomini – i punti di accesso Wi-Fi aumentano e il numero dei luoghi coperti dal servizio pubblico fa un salto significativo, comprendendo non solo luoghi di ritrovo, piazze e vie principali, ma anche spazi interni agli edifici maggiormente utilizzati per incontri e conferenze. La “smart city” che abbiamo in mente – prosegue – è una città intelligente in quanto accogliente. Per questo motivo – conclude –, potenziare servizi di questo tipo è fondamentale. In una società della conoscenza, infatti, è importante dare accesso pubblico alle informazioni. Il prossimo passo sarà quello di intervenire nelle diverse circoscrizioni cittadine per garantire il servizio anche nei quartieri”.

Il servizio di navigazione su internet viene offerto gratuitamente a tutti coloro, cittadini, turisti, studenti, lavoratori, hanno necessità di accedere al web tramite il proprio smartphone, tablet e notebook, e consente, dopo una semplicissima registrazione effettuata fornendo il solo numero di cellulare, la navigazione per un massimo di 4 ore e 300Mb di dati scaricati nell’arco di una giornata. La disponibilità dell’app “BabelTen”, scaricabile gratuitamente da Google Play (https://play.google.com), permette, inoltre, ai possessori di dispositivi mobili Android dotati di carta sim una registrazione automatica valida per tutte le reti Wi-Fi gestite dal circuito  “Guglielmo WiFi”, ampiamente diffuso sia in Italia che all’estero.

Inoltre, grazie all’affiliazione alle reti “Free ItaliaWiFi”, la rete “Udinefree” offre la possibilità di navigare sfruttando le connessioni presenti in moltissimi luoghi della regione, tra cui diversi enti locali e la stessa Regione Fvg. Infine grazie alle affiliazioni con le reti “Eduroam” e “Idem-Garr” sarà possibile per la popolazione universitaria navigare sul web nelle zone di copertura del servizio utilizzando le credenziali in loro possesso.

“Udinefree” è frutto di un appalto cofinanziato con i fondi europei stanziati dal progetto “Pitagora”, a cui l’amministrazione comunale ha aderito nel 2009, e assegnato alla società Inasset Spa di Pasian di Prato (Udine). Inasset è una realtà del territorio friulano specializzata in servizi di data-center e connettività che sta facendo emergere dal digital divide il Friuli Venezia Giulia, aumentando la fruizione di servizi cloud e la velocità di trasmissione dei dati.

Tratto da Udiné – Emagazine del Comune di Udine

Author: Gabriele Giacomini

Lascia un Commento